Hai dai 18 ai 28 anni? Svolgi il servizio civile nell’Associazione Italiana Stomizzati – A.I.STOM. (Padova, Roma, Catania e Bari)

 

L’A.I.Stom. (Associazione Italiana Stomizzati), grazie alla FAVO (Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia) ha l’opportunità di promuove e valorizzare il Servizio Civile Nazionale, una grande occasione di crescita personale, sociale e culturale, con il progetto “Una rete per il malato oncologico”.

Il Servizio Civile si svolge su base esclusivamente volontaria ed è un'opportunità per i giovani tra i 18 e 28 anni che vogliono dedicare un anno della propria vita alla solidarietà, intesa come impegno per il bene di tutti e di ciascuno, quindi come valore di coesione sociale.

Il Servizio ha una forte valenza educativa e formativa, ed è una occasione di crescita personale, un'opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio civile volontario sceglie di aggiungere un'esperienza qualificante al proprio bagaglio culturale e sociale, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura una opportunità di lavoro. Nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica. I requisiti che bisogna possedere sono: a. bisogna essere cittadini italiani; b. bisogna non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena di reclusione superiore ad un anno per delitto colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici, o di criminalità organizzata; c. bisogna essere in possesso di idoneità fisica, certificata dagli organi del servizio sanitario nazionale, con riferimento specifico d’impiego per cui si intende concorrere.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio. Al Servizio si accede tramite bando di concorso pubblico e l’area d’intervento è quello dell’assistenza. Il bando scade il 22 febbraio 2024 alle ore 14.00 in punto ed è riservato a sei persone (due a Bari, una a Roma, due a Catania e una a Padova). Gli aspiranti operatori volontari dovranno produrre domanda di partecipazione, indirizzata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto, esclusivamente attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. Sui siti internet del Dipartimento www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it e www.scelgoilserviziocivile.gov.it è disponibile la Guida per la compilazione e la presentazione della Domanda On Line con la piattaforma DOL.

Le sedi operative sono: Bari – Viale Orazio Flacco, 24 ore 9/ 13 – tel.: 080.5093389, numero verde 800 050415, Roma – ALSI c/o UPTER Solidarietà– Via IV Novembre, 157 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Catania - Via Clara Marchesi n. 5 c/o Aistom 3477981976 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Padova Prof. Giuseppe Dodi Associazione: A.I.STOM. c/o Centro Pelvi – Via Trieste, 27/A tel: 049 8212072

  scarica la convocazione

CLICCA QUI PER ENTRARE NELLA RIUNIONE

ID riunione: 848 9668 1729 Passcode: 507796

Data l’importanza, auspichiamo la partecipazione di tutti.

Chioggia 3-4 novembre 2023
XIV Congresso Nazionale AISTOM


Nella splendida cornice dell’ Auditorium Comunale San Nicolò, a Chioggia (VE), si è concluso con successo il XIV Congresso Nazionale AISTOM (3 - 4 novembre 2023). L’AISTOM è l’associazione che da 50anni è accanto ai pazienti stomizzati, oncologici (tumore al colon retto) e non. I temi affrontati nelle due giornate sono stati: la sessualità, la riabilitazione, le barriere architettoniche, il reinserimento sociale, i diritti delle persone stomizzate, i LEA ed i PDA ( percorsi diagnostici terapeutici assistenziali), sono state le tematiche oggetto di dibattito nei due giorni di lavoro. Inoltre, il prof. Giuseppe Dodi ha presentato il primo “Libro Bianco sulle Stomie”. Un’Opera gigantesca che per la prima volta in Italia affronta tutte le problematiche delle persone stomizzate, dalla tutela dei diritti al pre e il post operatorio, ai viaggi, allo sport, ecc.. Ad aprire i lavori della prima giornata è stata la presidente Aistom prof.ssa Marcella Marletta, il sindaco di Chioggia Mauro Armelao, l’Assessore regionale alla sanità Manuela Lanzarin, Francesca Donà consigliere comunale a Chioggia, il vicepresidente nazionale FNOMCeO, il dr. Giovanni Leone, il dottor Claudio Albertin primario medicina fisica presso ospedale di Chioggia, il dottor Salvatore Ramuscello primario chirurgia ospedale di Chioggia. Sono intervenuti anche il segretario nazionale Aistom, il Cav. Francesco Diomede e la responsabile della formazione infermieristica, la dottoressa Maria De Pasquale, oltre ai presidenti regionali AISTOM.

FOTO25.png FOTO1.jpg FOTO2.jpg FOTO3.jpg FOTO4.jpg FOTO5.jpg FOTO6.jpg FOTO7.jpg FOTO8.jpg FOTO9.jpg FOTO10.jpg FOTO11.jpg FOTO12.jpg FOTO15.jpg FOTO16.jpg FOTO17.jpg FOTO18.jpg FOTO19.jpg FOTO20.jpg FOTO21.jpg FOTO22.jpg FOTO23.jpg FOTO24.jpg FOTO26.png